Forma e Transforma: dalla scrittura visuale all’asemic writing

“Forma e transforma: dalla scrittura visuale all’asemic writing”, mostra a cura di Adriano Accattino, Francesco Aprile (Utsanga) e Cristiano Caggiula (Utsanga), integrata con materiali provenienti dall’archivio Utsanga; aprile-giugno 2018.

Visitabile fino a giugno 2018
Archimuseo Adriano Accattino
Via Miniere, 34
10015 Ivrea (To)
Tel: 0125-612658

Opere di:
Vincenzo Accame, Francesco Aprile, Sacha Archer, Anna Balint, Michael Basinski, Dino Bedino, Giuliana Bellini, John M. Bennet, Carla Bertola, Sergio Borrini, Anna Boschi, Antonino Bove, Rossana Bucci, Roland Buckingam-Hsiao, Cristiano Caggiula, Ferruccio Cajani, Ugo Carrega, Luisella Carretta, Gianfranco Carrozzini, Luciano Caruso, Gino Cilio, Carlo Cioni, Cecelia Chapman, Ryosuke Cohen, Massimo Concu, Vittorino Curci, Betty Danon, Tchello d’Barros, Silvio de Gracia, Teo De Palma, Liliana Ebalginelli, Antonio Ellero, Federico Federici, Fernanda Fedi, Giovanni Fontana, Kiki Franceschi, Franco Gabotti, Giuliano Galletta, Gino Gini, Marco Giovenale, Klaus Groh, Mariangela Guatteri, Julian Kabza, Edward Kulemin, Michele Lambo, Martin Lau, Ettore Le Donne, Alfonso Lentini, Arturo Lini, Arrigo Lora Totino, Oronzo Liuzzi, Ugo Locatelli, Serse Luigetti, Ruggero Maggi, Egidio Marullo, Enzo Minarelli, Giorgio Moio, Emilio Morandi, Nadia Nava, Stephen Nelson, Anna Oberto, Martino Oberto, Ginny O’Brien, Serena Olivari, Fabio Orecchini, Enzo Patti, Giancarlo Pavanello, Hilda Paz, Giuseppe Pellegrino, Cheryl Penn, Marisa Pezzoli, Lamberto Pignotti, Franco Piri Focardi, Lidia Pizzo, Asgrimur Kuldaboli Porlhallson, Kerri Pullo, Gian Paolo Roffi, Salvatore Salamone, Roberto Scala, Lucinda Sherlock, Gianni Emilio Simonetti, Franco Spena, Lina Stern, Miron Tee, Luigi Tola, Emilio Villa, Nico Vassilakis, Alberto Vitacchio, Rodolfo Vitone, William Xerra, Rolando Zucchini, Vincenzo Lagalla, Francesco Saverio Dòdaro.

Pensieri in movimento: libri del ’68 e altre cose

Entr’acte ospita, dal 15 maggio all’8 giugno 2018 Pensieri in movimento, una rassegna dedicata ai libri che hanno precorso, dato sostanza e sviluppato la riflessione nata attorno ai movimenti del ‘68.
La mostra raccoglie volumi che abbracciano le ricerche della scuola di Francoforte, dai Minima moralia di Adorno all’Uomo a una dimensione di Marcuse, insieme ai testi situazionisti di Debord e Vaneigem; il pensiero filosofico francese da Sarte a Foucault e a Deleuze; la condizione e la rivolta femminile con Simone De Beauvoir e Carla Lonzi, le lotte degli afroamericani e la rivoluzione cubana, l’antipsichiatria, la poesia della Beat Generation e l’Arte povera.
Accanto ai libri, immagini fotografiche e citazioni dei protagonisti nonché, alle pareti, riproduzioni di manifesti realizzati da artisti (tra cui Pierre Alechinsky, Claudio Costa, Asger Jorn, Sebastian Matta) e scrittori (Michel Butor, André Pieyre de Mandiargues) durante il maggio parigino.
La mostra sarà affiancata da testi e apparati esplicativi redatti per l’occasione.
In collaborazione con l’Archivio dei Movimenti.