Tag

,

popopoLe Brigate Poeti Rivoluzionari chiamano all’azione i poeti dal mondo nel primo Festival della Poesia Rivoluzionaria e delle Azioni poetiche diffuse
Bari 18/19 Ottobre 2015 negli spazi della Ex-Caserma Liberata: due giorni di reading e performance dal vivo, Occupy slam poet e Impro session interdisciplinari, dibattiti e presentazioni, laboratori, proiezioni ed esposizioni oltre che Azioni poETICHE Clandestine.

Eventi Principali
Domenica 18 Ottobre, dalle ore 19.00 Presentazione dei libri – Sotto il cielo di Lampedusa, morti da respingimento e Sotto il cielo di Lampedusa II – Nessun uomo è un’isola. [Rayuela Edizioni, Collana Arcoiris] in collaborazione con NOCIE – Bari

Lunedì 19 Ottobre, dalle ore 15:00 incontro dibattito con Jack Hirshman e Agneta Falk: Poeti senza frontiere, l’importanza della parola nella lotta. In collaborazione con NONSOLO MARANGE – Cassa di Resistenza e Supporto Legale

—————–
La poesia è sempre stata, e continua ad essere, non solo il modo in cui il poeta ascolta il suo essere più profondo, ma una via, lo spirito dei tempi, nella sua incarnazione più lungimirante, cui è espressa e sentita. Ed i tempi cui ci troviamo, di crisi e di pianto per la trasformazione, hanno bisogno soprattutto di novità, come il poeta William Carlos Williams ha detto “senza che moriamo”. Diciamo ciò che vediamo, vale a dire che è il sistema che non può riposare finché non è estratta ogni goccia da una terra disperata: capitalismo. Noi diciamo ciò che vediamo, vale a dire che è l’oppressione della nostra classe, guidati per le strade e nei vicoli delle nostre città, spinti ai campi fangosi, tutto perché non c’è profitto nel mantenere la vita e la salute. Noi siamo i precursori della rivoluzione e la consapevolezza che vi sta alla base e la guida.
Nella nostra lotta comune verso la libertà, ogni individuo raggiunge istintivamente il miglior strumento a portata di mano. Come artisti, abbiamo lo strumento più potente di tutti, la capacità di ispirare, trasformare e liberare, giusto in tempo come accade, mentre i vecchi malati metodi arrugginiscono, soffocano, sputacchiano, e sbiadiscono. Poeti, voi sul bordo dell’affilato rasoio del pensiero sociale, e tutti voi colleghi artisti dal visionario coraggio, siate consci di questa storica opportunità, conducete con forte voce rivoluzionaria tutta l’umanità a vivere autenticamente e a prosperare in comune spirito!
I poeti del festival usano la poesia come strumento di comunicazione e sostegno per la rivoluzione a favore dei diritti umani di uguaglianza e libertà. Per liberare la poesia dall’introspezione di maniera e renderla un nuovo media.
“La penna è pesante, quando la mano non scivola sui fogli ma ara i campi della rivoluzione!”

——————
Programma di domenica 18 Ottobre

15.00 Apertura del festival con saluto destistituzionale

15.30 Impro session interdisciplinare a cura di POIS

16.30 I poeti non vivono?
con Piero Sansò, Daniela Del Core, Patrizia Di Lorenzo, Voce e musica (Mandolino e flauto), percussioni + Lucia Diomede in Forme di suoni

17.00 Occupy slam poet

18.00 “Ho visto la poesia morire” di Isabella Capozzi, leggerà Carmen Mazzone // Dalle Ande alle Piramidi dal Manzanarre al Reno: Gaber e Michele del Vecchio! 5 Poesie – Qualcuno era comunista – 5 Poesie e un Racconto breve sulla morte di un cane

18.30 Laboratorio di serigrafia poetica: portate un indumento colorato e ci stamperemo sopra una frase poetica in difesa del mare

19.00 Presentazione dei libri – Sotto il cielo di Lampedusa, morti da respingimento e Sotto il cielo di Lampedusa II – Nessun uomo è un’isola. [Rayuela Edizioni, Collana Arcoiris]

21.30 Impro session interdisciplinare a cura di Trio Magno

22.00 Concerto poetico PO.PO.PO. [POesia POpolare POsse]

23.00 Impro session interdisciplinare a cura di Pondegreen

Programma Lunedì 19 Ottobre

ore 15.00 Brigate Poeti Rivoluzionari – incontro con Jack Hirshman e Agneta Falk: Poeti senza frontiere, l’importanza della parola nella lotta.

16.00 Impro session interdisciplinare a cura di Simona Verrusio, Quinto Fabriziani + Need

16.30 Gli anni del moloch di Antonio Osmanoschi + Pippo Marzulli e Marco Gnek in Voci & suoni dai non luoghi (versione ridotta

17.30 Occupy slam poet

18.30 Presentazione dei libri – La Città inventata di Maurizio Evangelista – Virtuale… Reale di Sigismondo Latrofa – “In levare” e Odysseus di Quinto Fabriziani

19.30 Mario Badino, Paolo Summa e Giulio Bufo in “GrandeNud”

20.00 Laboratorio di colla artigianale

21.00 Concerto poetico di Jack Hirshman e Agneta Falk accompagnati dalla R.I.O.T (Rossani Inpro Orchestra Terrons)

Annunci