Tag

, , , , , , , , , , , , , ,

Francesco Aprile
.excursus
visual poetry. an exhibition

.opening 2015-11-07, h 20:00

Dal 7 novembre 2015
Presso “Coletivo 308”
Rua Pascoalina Migliorini, 121
Guarulhos (San Paolo, Brasile)
excursus - poster_

.excursus. visual poetry. an exhibition. È il titolo di una mostra che raccoglie, fra originali e stampe, cartoline e manifesti, 70 opere verbovisive di Francesco Aprile. La mostra, che sarà inaugurata il 7 novembre 2015, si svolgerà nel mese di novembre in Brasile, presso gli spazi del gruppo di ricerca Coletivo 308, nella città di Guarulhos che è parte della Mesoregione metropolitana di San Paolo.

.excursus. 70 opere. Uno spazio di Nembrot dalle molte lingue. Nel senso di segni di diversa estrazione. Ugo Carrega affermava la necessità di una poesia capace di assimilare al suo interno segni di diversa estrazione, anche ex novo. Emilio Isgrò: la nuova poesia vuole essere un’arte generale del segno. Uno spazio di Nembrot dalle molte lingue, segniche, parlanti, narrate sulle direttrici dei salti di codice che il cambio di paradigma impone. Richiede. L’opera nella sua intermedialità linguistica sfonda la bordatura e si apre alla tensione. Fuori dalla pagina. Nella pagina. Dopo la pagina. Nel luogo di una transmedialità linguistica che è del farsi rete e punto relazionale all’infuori di sé. Una registrazione di segni molteplici, autonomi, personali, sociali. Verbovisivi, concreti, materici, calligrafici, personali, mondani, sociali, internettiani, digitali, asemantici, performativi, autorali, poietici, letterari, giornalistici, pubblicitari, macerati. La parola è macerata sulla pagina. La parola emerge o si stratifica, salta l’imbarazzo della pagina. La condizione alchemica dei segni è nell’impasto dei corpi col mondo.

 

 

Francesco Aprile, poeta, poeta verbo-visivo, critico, nel 2010 ha aderito al movimento letterario New Page, fondato nel 2009 da Francesco S. Dòdaro. Qui svolge attività di segreteria e ufficio stampa, curatore di mostre e testi critici; dal 2013 la curatela è a due voci: F. S. Dòdaro-F. Aprile. Ha fondato il gruppo di ricerca e protesta artistica Contrabbando Poetico (2011) e la rivista di critica e linguaggi sperimentali http://www.utsanga.it (2014, con Cristiano Caggiula). Nell’ambito dei linguaggi di ricerca è presente con edizioni e/o opere presso istituzioni e biblioteche come il Poetry Library (Londra), MACBA-Centro de documentacion (Barcellona), Tate Library (London), ArtPool Art Research Center (Budapest) e collezioni private, Imago Mundi (Fondazione Benetton). È presente nel volume An Anthology of Asemic Handwriting (2013), e in riviste quali Letteratura e Società, Revista Laboratorio (Universidad Diego Portales, Cile), Infinity’s Kitchen (USA), La Clessidra, Il foglio clandestino, S/V Revue (Lione), Rivista di studi italiani (Toronto), Coldfront-A Vispo supplement (Toronto).

scansione0002

scansione0009

Annunci