LA COLLEZIONE DEI LIBRI D’ARTISTA DELL’ACCADEMIA

Opere di:
Accardi, Agnello, Agosta, Aguilar Moreno, Alessi, Amato, Andolcetti, Aprile, Audino, Balsamo, Barba, /barbaragurrieri/group, Bazan, Bertola, Biagini, Bocchini, Bongiorno, Bonura, Bracchitta, Brancato, Brevidistanze, Buffa, Buglisi, Buzzotta, Calò, Campostabile, Candido, Canecapovolto, Canedicoda e Mosca, Carratello, Caruso, Castiglione, Cernigliaro, Ciancimino, Cimino, Cingolani, Cipolla, Cirami, Concialdi, Consiglio, N. Console, V. Console, Conti Cammarata, Corsitto, Cruza Le Bihan, Cuticchio, Cutrufelli, Cuttitta, G. D’Alessandro, N. D’Alessandro,
R. D’Alessandro, D’Arpa, De Filippi, De Grandi, Diamantini, Di Piazza,
Di Vita, Ebalginelli, Fava, Ferlita, Ferro, Figlia, Filippello, Folisi, Fontana, Franzella, Galante, Galasso, Galegati, Ganci, Garbin, Riba e Anonima Impressori, Garraffa, Genna, Genuardi/Ruta, Giafaglione,
L. Giambarresi, N. Giambarresi, Giambrone, Giannici, Giuliana, Grassino, Gristina, Horat, La Barbera, Laboratorio Saccardi, La Licata, Lambo, Lana, La Sorte, Lauretta, Lauricella, Lentini, Leonardi, Leto, Lipari, Lo Coco,
Lo Verso, Fa. Lupo, Fe. Lupo, Lutenbergh, Magno, Malleo, Mammina, Manno, Maranto, Marchese, Marullo, Mazzarino, Mendolia Calella, Merlina, Miccichè, D. Mineo, S. Mineo, Mirabella, Monastra, Mortellaro, Napoli, Nicolosi, Nicotra, Nocera, Oddo, Palermo, Panella, Paterniti Martello, Patti, Pausig, Pavanello, G. Pecoraino, M. Pecoraino, Pecoraro, Pedone, Piro, Pirri, Platania, Politi, Pulvirenti, Quartana, Randazzo, Reina, Ricciardo e Aiosa, Riggi, Rizzo, Rizzuti, Romanelli, Romano, Sacco, Salamone, Salvatori, Sarra, Savoi, Scalia, Scalisi Palminteri, Schillaci, Sergiampietri, Sortino, Spena, Stassi, Studio + +, Sucato, Tinnirello, Todaro, Tomagra, Traina, Tulumello, Valenza, Vindigni, Zappalà, Zito, Zocco.

LIBER FARE è il sesto appuntamento espositivo del programma Visual Startup, il progetto innovativo di gestione di Palazzo Ziino che il Comune di Palermo condivide con l’Accademia di Belle Arti di Palermo per il triennio 2016/2019.

LIBER FARE espone per la prima volta la collezione completa dei Libri d’artista della Biblioteca dell’Accademia di Belle Arti di Palermo, 170 opere di artisti contemporanei che si offrono alla città nelle dieci sale espositive di Palazzo Ziino.

Dal 2012 la Biblioteca dell’Accademia – dotata di un cospicuo patrimonio librario – ha avviato, su idea e cura del Prof. Toni Romanelli, un progetto di creazione di una collezione permanente dedicata al Libro d’artista.

Nata inizialmente con l’intento di documentare la presenza e il passaggio dei docenti all’interno della stessa Istituzione, la raccolta si è impreziosita con donazioni di artisti contemporanei nonché di giovani artisti formatisi in Accademia.

Il libro d’artista, dalle avanguardie del Novecento ad oggiAggiungi un appuntamento per oggi, ha assunto una propria identità di opera d’arte affermandosi come espressione artistica autonoma, nel suo valore oggettuale e nella sua valenza simbolica.

Considerati come opere dalle infinite varianti formali, i libri d’artista ci propongono, attraverso molteplici forme espressive e materiali eterogenei, un viaggio affascinante volto a stimolare nel fruitore vista, tatto e pensiero.

Sono opere concettuali, dipinti tridimensionali, sculture da sfogliare, archivi di foto, collage, segni e disegni, un universo linguistico multiforme e ibrido da cui lasciarsi irretire. Narrano storie, affermano idee, presentano immagini e scritture, suggeriscono strade inesplorate da percorrere, dove convivono integrandosi tradizione e innovazione.

Sesto appuntamento espositivo del programma triennale:
VISUAL STARTUP. Progetti del Contemporaneo / Contemporary Projects

Direzione artistica: Mario Zito, Daniela Bigi, Gianna Di Piazza
Progetto Grafico: Fausto Gristina
Coordinamento Comunicazione visiva: Renato Galasso, Fausto Gristina
Coordinamento Documentazione fotografica: Carmelo Bongiorno, Sandro Scalia
Coordinamento Documentazione video: Marco Battaglia

 

Annunci