Cavallino | Un incontro sulle scritture asemantiche

Biblioteca Gino Rizzo
presenta

Asemic Writing:
dalla scrittura allo scrivere, dalla parola al segno
a cura di Francesco Aprile e Cristiano Caggiula

24 Maggio 2018 ore 18.00 – Parco Adele Savio – Castromediano, Le

incontro sul tema delle scritture asemantiche
materiali di consultazione dall’archivio della rivista «Utsanga.it»

Informazioni: 3371661384 / biblioteca@comune.cavallino.it

 

In occasione dell’edizione 2018 del Maggio dei libri che vede, fra le altre cose, tre filoni tematici su cui articolare un possibile discorso sul libro e la lettura e, fra questi, il concetto di “Lettura come libertà”, appare quanto mai necessario intraprendere un discorso attorno alle pratiche dette dell’asemic writing, delle scritture asemantiche le quali, sviluppatesi nell’arco del Novecento, giungono ad oggi con rinnovata tensione creativa anche grazie all’apporto delle nuove tecnologie. Ma cosa sono e come si evolvono le scritture asemantiche? Legate per loro natura, in quanto manifestazioni umane, all’evolversi del contesto storico-culturale, le scritture asemantiche hanno “liberato” il concetto di scrittura, anche a cavallo di certe riformulazioni filosofiche di area novecentesca, dalla gabbia del significato e dalle logiche dell’efficacia comunicativa applaudendo alla deformazione della scrittura che diventa puro gesto dello “scrivere”, movimento che tende alla scrittura senza mai giungere a compimento, imminenza di senso che apre un vuoto interpretativo coinvolgendo il fruitore a partire dalla familiarità fra gestualità asemantica e forma grafica dello scritto. In questo caso la lettura diventa modalità visiva ed empatica volta ad esperire l’oggetto calligrafico in questione. Le scritture asemantiche, in qualità di gesto tendente ad una significazione sempre rinviata, eludono il significato, non istituzionalizzandosi in un sistema di segni codificato, dunque riconoscibile, e abdicano in favore della grafia libera che porta la scrittura, o meglio lo scrivere, a confrontarsi con l’extraletterario, ovvero il colore, la materia, il movimento del corpo. La lettura come libertà diventa libertà del senso oltre il significato.

La Biblioteca Gino Rizzo ospita e promuove un incontro sul tema delle scritture asemantiche condotto da Francesco Aprile e Cristiano Caggiula, entrambi esponenti del network dell’asemic writing oltre che autori di contributi critici volti a ricostruire le vicende internazionali del fenomeno “asemic” dalle origini ai nostri giorni. I due autori hanno infatti curato i volumi collettanei “Asemic writing. Contributi teorici” (Ivrea, Edizioni Archimuseo Adriano Accattino, 2018) e “La parola intermediale: un itinerario pugliese” (Cavallino, Biblioteca Gino Rizzo, 2017), affrontando le dinamiche storiche e contemporanee dell’asemic writing e il suo sviluppo all’interno del più ampio universo della poesia visiva e delle ricerche intermediali in genere, articolando anche un discorso di carattere storico sulle esperienze “asemic” in Puglia. Aprile e Caggiula, inoltre, hanno fondato nel 2014 la rivista trimestrale online Utsanga.it che ha dato vita, sin da subito, a un interessante dibattito attorno al fenomeno delle scritture asemantiche.

Emilio Isgrò presenta “AUTOCURRICULUM”

Presentazione del volume

Emilio Isgrò
AUTOCURRICULUM

a cura di Carmelo Cipriani

Sabato 5 maggio 2018, ore 10.00

Accademia di Belle Arti di Lecce
Via Giuseppe Libertini 3


Il 5 maggio 2018 presso l’aula magna dell’Accademia di Belle Arti di Lecce, Emilio Isgrò presenterà il suo libro Autocurriculum (Palermo, Sellerio Editore, 2017). Con l’autore converserà il critico d’arte e giornalista Carmelo Cipriani. L’evento è frutto di una collaborazione tra l’Accademia di Belle Arti di Lecce e la Delegazione di Lecce del FAI – Fondo Ambiente Italiano, in collaborazione con l’Associazione Culturale “De la da mar. Centro Studi sulle Arti Pugliesi” di Lecce.

Nell’occasione l’Accademia di Belle Arti conferirà all’artista la laurea honiris causa, quale riconoscimento del suo importante percorso all’interno della cultura italiana novecentesca.

All’evento interverranno il Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Lecce, Prof. Fernando De Filippi, il Direttore, Prof. Andrea Rollo, e la capo Delegazione del Fai di Lecce, Prof.ssa Adriana Bozzi Colonna.

L’evento è interamente sostenuto dall’azienda leccese Quarta Caffè.

Exposition André Robèr. El taller (13) TREIZE 8 au 13 mai 2018

Exposition du 8 au 13 mai 2018
vernissage le mardi 8 mai à 18H 30

Lectures

Jaume Saïs lira :  Édouard J. Maunick

André Robèr lira  : Khal Torabully


ouvert les jours
de 10h à 12h et de 14h30 à 18h ou sur RDV
(13)Treize
13 rue Sainte croix 66130 Ille sur Têt
Tél. : 04 68 57 64 39 galerie.treize@free.fr
http://treize-galerie.blogspot.com/

SMALL PUBLISHING UNFAIR!

SMALL PUBLISHING UNFAIR!
Upcoming exhibition

SAVE THE DATE!

SMALL PUBLISHING UNFAIR!

Camberwell College of Arts Library

30 April – 21 May 2018

Cecilia Andalon • Casandra Romero • Edna Cantoral • Gerardo Rivera • Graciela Patron • Ignacio Navarro • Martha Gurrola • Ioulia Akhmadeeva • Mayra Leon • Monica Sanchez • Diego Espinoza • Cesar Rivera • Eduardo Salinas • Francisco Robles • Elodia Corona •Susan Hiller* • Coracle Press* • Edward Ruscha* • Egidija Ciricaite • Mandy Prowse • Chris Gibson • Rafael MC

The aim of this exhibition is to reflect, experiment and discuss about the size in books, support and celebrate small editions. Open to UAL staff and students during advertised opening hours, external visitors* by appointment only.

We will have the following workshops open to UAL students only at the Camberwell Learning Zone:

Reframing sketchbooks: Zine making – 5 May

Small Publishing Seminar (First session: Concept) – 9 May

Small Publishing Seminar (Second Session: Container) – 10 May

Small Publishing Seminar (Third Session: Content) – 11 May

Unfair Zine Making – 17 May

 

I libri d’artista di Fernanda Fedi e Gino Gini

Andar… per libri d’artista.

Fernanda Fedi e Gino Gini

Un excursus storico dei loro libri, a partire dalla fine degli anni ’70 ad oggi.

L’opera degli artisti verrà presentata da:

Miriam Failla (docente di Museologia e Critica artistica del Restauro, Università di Torino)
Giulio Lughi (docente di Teoria e Tecnica dei Media digitali, Università-Politecnico di Torino)
Maurizio Vivarelli (docente di Bibliografia e Biblioteconomia, Università di Torino)

Dal 9 al 31 maggio 2018

Inaugurazione: 8 maggio dalle h. 18.00

Libreria Antiquaria Freddi – Galleria
Via Mazzini 40 – 10123 Torino – Italia
Dal lunedì al sabato: 10.30-12.30 – 16.00-19.30

Per informazioni:
tel. 011 8178751
eugymare@gmail.com – www.antiquafreddi.it
Salone OFF – Torino 2018